Federazione Italiana Degli Operatori in tecniche ortopediche

PAYBACK DISPOSITIVI MEDICI - RINVII

  • Home
  • PAYBACK DISPOSITIVI MEDICI - RINVII
30-04-2023 / 2 minuti, 4 secondi

PAYBACK DISPOSITIVI MEDICI - RINVII



ULTERIORE SLITTAMENTO Al 30 OTTOBRE 2023 DEL PAYBACK

Il DL 26.7.2023 cosiddetto DL CALDO fa slittare di nuovo il termine per i pagamenti legati al payback sui dispositivi medici, dal 31 luglio al 30 ottobre; anche alla luce della recente sentenza del TAR del LAZIO che aveva accolto la richiesta di sospensiva del provvedimento da parte di un gruppo di aziende.

PER LE AZIENDE CHE HANNO AVVIATO UN CONTENZIOSO LEGALE PER L'ANNULLAMENTO DEL PAYBACK

Il  “30 aprile 2023” è il termine entro il quale le aziende fornitrici di dispositivi medici sono tenute ad adempiere all’obbligo di ripiano del superamento del tetto di spesa posto a loro carico (50% della spesa in più), effettuando i versamenti in favore delle singole Regioni e Province autonome.
(L
. 24 febbraio 2023, n. 14, recante: "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 dicembre 2022, n. 198, recante disposizioni urgenti in materia di termini legislativi. Proroga di termini per l'esercizio di deleghe legislative). 

NOVITA' SU IVA PAYBACK dalla legge 56/2023 (di conversione del cosiddetto decreto Bollette) :
(Art. 9 modificato) stabilisce che: Le aziende fornitrici di dispositivi medici sottoposte a payback , potranno portare in detrazione l'Iva scorporandola dall’ammontare dei versamenti effettuati. Le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano dovranno ora comunicare alle aziende fornitrici di dispositivi medici l’ammontare dell’IVA sull’importo oggetto di versamento, computando l’IVA sulla base delle fatture emesse dalle stesse aziende nei confronti del SSN, considerando le diverse aliquote dell’Iva applicabili ai beni acquistati. Nel calcolo dell’ammontare dell’Iva dovranno indicare in modo separato l’importo del costo del bene e quello del costo del servizio, entrambi riportati nelle fatture elettroniche.

PER LE AZIENDE CHE NON HANNO AVVIATO UN CONTENZIOSO LEGALE O VI HANNO RINUNCIATO

Il c.d. “Decreto Bollette” include alcune disposizioni finalizzate a regolare la situazione del payback dispositivi medici.
In particolare, resta fermo l'obbligo del versamento della quota integrale del payback a favore delle regioni e delle province per le aziende fornitrici di dispositivi medici che non rinunciano al contenzioso attivato, mentre si prevede per le aziende che non abbiano attivato alcun contenzioso o abbiano rinunciato al contenzioso attivato, la possibilità di versare entro il 30 giugno 2023 una quota nella misura pari ad una percentuale inferiore a quella prevista dalla legislazione vigente dell'importo indicato nei provvedimenti regionali e provinciali.
(D.L. 30.3.2023 N. 34 recante " Misure urgenti a sostegno delle famiglie e delle imprese per l'acquisto di energia elettrica e gas naturale, nonche' in materia di salute e adempimenti fiscali") 

In allegato l'articolo di approfondimento a cura di Q.S.

(Vai alla pagina di approfondimento)




ALLEGATI SCARICABILI

Legge n. 14/2023 - Milleproroghe
Articolo Q.S. 6.4.2023
Decreto bollette - DL n. 34 del 30.3.2023
Legge 56/2023 - conversione in legge del 'Decreto Bollette'