Aziende sostenitrici


In evidenza

NOVEMBRE 2019 - ASL TARANTO - DEL. DIR. GEN. n. 2786/2019 - Recepimento e sottoscrizione del Protocollo d’intesa stipulato tra la A.S.L. di Taranto e le Associazioni di categoria Assortopedia e Fioto per l’adozione del nuovo tariffario aziendale degli ausili ortopedici di cui agli elenchi 2A e 2B del DPCM 12.01.2017. Provvedimenti conseguenti. DEL 2786_19 – allegato protocollo di intesa ; DEL 2786_19 - allegato tariffario;


AGOSTO 2019 - REGIONE LAZIO -  Determina n. G10615 del 02/08/2019- Aggiornamento prontuario prodotti monouso assistenza protesica


AGOSTO 2019 - REGIONE PUGLIA - AGGIORNAMENTO ELENCO FORNITORI PROTESICA  - DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE STRATEGIE E GOVERNO DELL’OFFERTA 6 agosto 2019, n. 196   


LUGLIO 2019 - REGIONE LAZIO - PROROGA AL 31.12.2019 ACCORDO TARIFFARIO AUSILI PROTESICI EL. 2 DM 332/99 - CIRCOLARE LUGLIO 2019


LUGLIO 2019- ASL BRINDISI - DEL. 1114 DEL 1 LUGLIO 2019 - Approvato PROTOCOLLO INTESA SU TARIFFARIO AUSILI ELENCHI 2.a e 2..b DPCM 12.1.2017 (ALLEGATO 1 - PROTOCOLLO D'INTESA; ALLEGATO 2 - TARIFFARIO AUSILI)


GIUGNO 2019 - FRIULI V.G. - Decreto del Direttore dell’Area Servizi Assistenza Primaria 6 giugno 2019, n. 1022 DM 332/1999 - Primo aggiornamento per il 2019 dell’elenco regionale dei soggetti erogatori dei dispositivi protesici con oneri a carico del Servizio Sanitario Regionale. (BOLLETTINO UFFICIALE N. 25 DEL 19 giugno 2019)

 


MAGGIO 2019 - REGIONE VENETO - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 330 del 26/03/2019 (BUR n. 43 del 30/04/2019) - Prescrizione delle prestazioni di assistenza protesica: definizione delle specialità mediche e delle modalità per individuare le strutture da autorizzare alla prescrizione medesima a carico del Servizio Sanitario Nazionale (D.P.C.M. 12 gennaio 2017 relativo alla definizione e all'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza - Allegato 12, articolo 1).


FEBBRAIO 2019 - REGIONE TOSCANA - Decreto n.2245 del 21-02-2019 - AGGIORNAMENTO ELENCO REGIONALE FORNITORI ASSISTENZA PROTESICA - Allegato A - Aggiornamento elenco fornitori;


FEBBRAIO 2019 - REGIONE CAMPANIA -  Decreto Dirigenziale n. 3 del 14/02/2019 concernente l’ELENCO REGIONALE DELLE AZIENDE AUTORIZZATE ALLA FORNITURA DI AUSILI E PROTESI CON SPESA A CARICO DEL S.S.N. ANNO 2019 DI CUI ALL'ELENCO 1 DEL D.M. 332/99 E S.M.I. (BURC n. 9 del 18.2.2019) Scarica Elenco aziende protesiche


GENNAIO 2019 - REGIONE LAZIO  - Determinazione 17 dicembre 2018, n. G16452 - Aggiornamento dell'Elenco regionale di fornitori di protesi, ortesi e ausili di cui al Decreto del Commissario ad Acta 4 agosto 2015, n. U00384. (BURL N. 1/2019)


archivio news

NUOVI LEA DPCM 12.1.2017 - DELIBERE REGIONALI DI RECEPIMENTO ASSISTENZA PROTESICA

DPCM 12.1.2017 - DELIBERE REGIONALI DI RECEPIMENTO NUOVI LEA/PROTESICA

REGIONE VALLE D'AOSTA
DGR 1241 DEL 13/09/2019 - AGGIORNAMENTO DEI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA (LEA) RESI DAL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE. REVOCA PARZIALE DELLE DGR 1902/2014 E 1054/2016 E REVOCA DELLE DGR 986/2015, 1109/2016, 896/2017 E 142/2019. PRENOTAZIONE DI SPESA.

IN MATERIA DI ASSISTENZA PROTESICA:

Art. 9 Rimborso delle spese per specifici ausili, protesi e ortesi
1. Ai sensi dell’art. 18 comma 8 del DPCM 12 gennaio 2017, il medico specialista competente del SSN può prescrivere, con oneri a carico del SSR, specifici ausili, protesi e ortesi non appartenenti ad una delle tipologie riportate nel nomenclatore di cui all’Allegato 5 del DPCM medesimo, compresi i materassi antidecubito ad alta efficacia.
2. I parametri per la valutazione dell’assistito ai fini dell’erogazione degli ausili, protesi, ortesi di cui al punto 1 sono previsti nel protocollo operativo predisposto dall’Azienda USL Valle d’Aosta, la quale definisce, altresì, le modalità organizzative per l’approvvigionamento e l’erogazione dei medesimi.

Art. 12 Ausili per la terapia circolatoria (supporti arti superiori e inferiori per linfedema)
Nelle more della pubblicazione del decreto del Ministro della Salute di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, previa intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano, per la definizione delle tariffe massime dei dispositivi protesici inclusi nell’elenco 1, allegato 5 al DPCM 12 gennaio 2017, l’Azienda USL Valle d’Aosta rimborsa agli assistiti, sulla base di prescrizione del medico specialista competente, la spesa relativa agli ausili per la terapia circolatoria secondo le seguenti modalità:
a) supporti arti superiori: nel limite massimo della tariffa indicata nel DM 332/1999;
b) supporti arti inferiori: mediante specifica valutazione di mercato effettuata dall’Azienda medesima, con il limite dell’erogazione di un ausilio all’anno a paziente



REGIONE CAMPANIA
CIRCOLARE DIREZIONE SANITA’ 8.4.2019- APPLICAZIONE DPCM 12.1.2017-LEA-ASSISTENZA PROTESICA E INTEGRATIVA.
- Relativamente ai dispositivi dell'elenco 1 dell'allegato 5 nuovi LEA, si dispone che fino alla data di entrata in vigore del DM TARIFFE continua ad essere in vigore l'elenco 1 allegato al DM 332/99 e le ASL sono tenute ad erogare anche gli ausili che sono stati esclusi dal “nuovo” elenco 1.
- Per gli elenchi 2A e 2B, nelle more della predisposizione delle gare da parte della SO.RE.SA., le AA.SS.LL. dovranno attivare procedure pubbliche per l'acquisto dei dispositivi ivi compresi, utilizzando le diverse possibilità offerte dalla vigente normativa in materia di appalti e tenendo presente che i soggetti aggiudicatari delle procedure pubbliche dovranno garantire, oltre alla fornitura degli ausili, anche le prestazioni di modifica e personalizzazione degli ausili stessi, eventualmente necessarie per soddisfare particolari esigenze degli assistiti. In ogni caso, nell'attesa dell'espletamento delle procedure aziendali di evidenza pubblica per l'acquisizione, codeste Aziende garantiranno fin da subito, laddove ve ne siano le condizioni previste dalla normativa e secondo le procedure già in uso, la fornitura degli ausili ricompresi nell'elenco 2B e nell'elenco 2A. 
- Per gli ausili extra-tariffario, in casi eccezionali, per i soggetti affetti da gravissime disabilità, le AA.SS.LL. possono garantire, ai sensi dell'art. 18 c. 8 del DPCM 17/1/2017, l'erogazione di protesi, ortesi o ausili non appartenenti ad una delle tipologie riportate nel nomenclatore allegato al DPCM citato, secondo prassi già in uso, a condizione che il piano riabilitativo-assistenziale individuale, formulato dal medico specialista prescrittore in uno con l'UVBR, dichiari tali dispositivi infungibili rispetto a quelli già inclusi negli elenchi, in considerazione delle risorse economiche disponibili e dell'appropriatezza ed economicità della fornitura rispetto ad altre forme di assistenza.
- Per quanto attiene alla fornitura degli Ausili monouso sarà garantita con le modalità consuete.



REGIONE MOLISE
Determina del Direttore Generale per la Salute 22-11-2018 n.  232
D.P.C.M. 12 GENNAIO 2017, "DEFINIZIONE E AGGIORNAMENTO DEI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA". GRUPPO DI LAVORO REGIONE-ASREM. APPROVAZIONE "LINEE DI INDIRIZZO REGIONALI PER L'ASSISTENZA PROTESICA."
Il “Gruppo di Lavoro Regione-ASReM”, costituito con DDGS n. 197 in data 15.10.2018, ha esperito i propri compiti, redigendo il documento tecnico - operativo denominato “Linee di indirizzo regionaliper l’assistenza protesica”; di cui al documento tecnico – operativo elaborato dal ridetto Gruppo di Lavoro, concernente:
- Destinatari delle prestazioni di assistenza protesica;
- Modalità di erogazione dell’assistenza protesica;
- Percorsi semplificati nella continuità assistenziale e nella presa in carico territoriale;
- Casi particolari di erogazione;
- Proprietà dei dispositivi/ausili forniti;
- Partecipazione del cittadino;
- Tempi soglia di fornitura
ALLEGATO 1 – "LINEE DI INDIRIZZO REGIONALI PER L'ASSISTENZA PROTESICA."



REGIONE EMILIA ROMAGNA
BUR n. 375 del 28.11.2018 periodico (Parte Seconda)
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 5 NOVEMBRE 2018, N. 1844
Assistenza protesica, ortesica e fornitura di ausili tecnologici: percorsi organizzativi e clinico-assistenziali. Linee di indirizzo regionali
…OMISSIS…
delibera:
1. di approvare il documento “Percorsi organizzativi e clinico-assistenziali nell’assistenza protesica, ortesica e fornitura di ausili tecnologici. Linee di indirizzo regionali”, in allegato quale parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;
2. di dare atto che la presente deliberazione sostituisce integralmente la propria deliberazione n. 1599/2011;
3. di precisare che, nelle more di specifici provvedimenti regionali riguardanti l’erogazione dei dispositivi medici monouso, rimane valida, come in premessa specificato, la possibilità di prescrivere, nei casi di incontinenza stabilizzata certificata dallo specialista, presidi per l’incontinenza ad assorbenza, cateteri vescicali ed esterni e raccoglitori per urine da parte dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta;
4. da dare mandato alla Direttrice Generale Cura della persona, salute e welfare di avviare un percorso di monitoraggio al fine di supportare le Aziende USL nell’implementazione delle linee di indirizzo e per garantirne omogeneità di applicazione;
5. di dare atto altresì che per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte narrativa;
6. di pubblicare il presente atto deliberativo nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT).
linee guida assistenza protesica



PROV. AUT. BOLZANO
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE  del 13 novembre 2018, n. 1168
Criteri per l’assistenza protesica
“I criteri  definiscono le modalità di erogazione delle protesi ed in particolare i tempi minimi di rinnovo; oltre che la concessione del contributo per lenti a contatto personalizzate per la correzione ottica del cheratocono; la riduzione da quattro a tre dei membri della commissione di valutazione bisogni protesica (indispensabilità e non sostituibilità del dispositivo, riconducibilità ai dispositivi previsti, capacità di utilizzo da parte della persona assistita, congruità del costo del dispositivo e correttezza dei codici prescritti dal medico in relazione alla patologia invalidante)



REGIONE PIEMONTE
Deliberazione della Giunta Regionale 22 dicembre 2017, n. 118-6310
Applicazione del D.P.C.M. 12 gennaio 2017, recante "Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'articolo 1, comma 7, del Decreto Legislativo 502/92". Indicazioni operative.
In materia di ASSISTENZA PROTESICA la delibera dispone:
i dispositivi dell’elenco 1 di cui all. 5 del DPCM,  nelle more
dell’approvazione degli appositi accordi della Conferenza Stato/Regioni, sono erogati secondo le modalità previste dalla normativa nazionale e regionale già vigente.
Con riferimento agli elenchi 2A e 2B, l’erogazione dei dispositivi già compresi dalla normativa nazionale e regionale continuano ad essere erogati, fino a nuova determinazione, con le modalità ad oggi in essere.
I dispositivi di nuova introduzione nei suddetti elenchi, potranno essere erogati direttamente dalle  ASL, sulla base di prescrizione del medico specialista della struttura pubblica, a far data dall’adozione del presente atto e fino a nuova disposizione.



REGIONE LAZIO
Determinazione 30 novembre 2017, n. G16535
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 12 gennaio 2017 "Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'art. 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502" - Prime disposizioni attuative Assistenza Protesica ed Alimenti Speciali (BUR LAZIO n. 100 del 14/12/2017).
In materia di ASSISTENZA PROTESICA: la delibera proroga il precedente elenco 1 del DM 332/99 in attesa del DM TARIFFE; mentre per quanto attiene i dispositivi di serie di cui agli elenchi 2A e 2B del DPCM LEA, fino all’espletamento delle nuove procedure di acquisto, le ASL garantiranno l’erogazione di dispositivi e prestazioni contenuti nell’elenco 2 allegato al D.M. n. 332/1999, applicando le tariffe regionali individuate con DCA U00254/2016;



REGIONE ABRUZZO
DGR 521 del 26.09.2017  - Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 gennaio 2017 recante Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502. Approvazione delle prime disposizioni attuative.
L’entrata in vigore degli artt. 17-18-19 e relativi allegati concernenti l’assistenza protesica è prorogata alla data di pubblicazione delle DM tariffe. Fino ad allora sono vigenti le precedenti disposizioni regionali.



REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA
DGR n. 65 del 19.01.2018
Dpcm 12.1.2017: approvazione delle linee di indirizzo regionali per l'assistenza protesica.
Testo integrale della Delibera n 65-2018
Allegato 1 alla Delibera 65-2018

DGR 1783 DEL 22 SETTEMBRE 2017
Dpcm 12.1.2017: aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza (lea) e delle prestazioni sanitarie e sociosanitarie regionali aggiuntive (extra lea).
Prorogate le precedenti disposizioni di cui alla DGR 2190/2012 (sia per quanto attiene i dispositivi dell’elenco 1 che del 2.a e 2.b).



REGIONE PUGLIA
DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE STRATEGIE E GOVERNO DELL’OFFERTA 24 LUGLIO 2017, N. 177 Aggiornamento dell’elenco regionale definitivo delle imprese che intendono fornire dispositivi protesici su misura e/o predisposti ovvero, dei dispositivi di cui all’elenco n. 1 allegato al D.M. 332/99, con spesa a carico del SSR;  nonché alcune PRIME INDICAZIONI ATTUATIVE sui NUOVI LEA/PROTESICA. (BUR Puglia - n. 90 del 27-7-2017 )
La norma rinvia ad una circolare di indicazione per nuovi LEA e applica da subito le nuove disp. elenchi 2.a e 2.b



REGIONE CAMPANIA
DELIBERA DELLA GIUNTA REGIONALE N. 523 DEL 08.08.2017 -   Malattie Rare: presa d'atto ed emanazione di disposizioni urgenti del DPCM 12 gennaio 2017 "Definizione e aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza, di cui all'art. 1, comma 7, del D.Lgs 30/12/1992, n. 502".  (BUR CAMPANIA N. 63 DEL 14.8.2017)
La norma rinvia ad una fase successiva il recepimento dei LEA PROTESICA.



PROV. AUT. BOLZANO
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del 13 novembre 2018, n. 1168
Criteri per l’assistenza protesica

DELIBERA 18 APRILE 2017, N. 457- Aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza (LEA)
BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE TRENTINO A.A. n. 19/I-II del 09/05/2017
La norma rinvia ad una fase successiva tutto il recepimento dell’elenco 5 del DPCM e proroga le precedenti disposizioni in materia di prestazioni aggiuntive di assistenza protesica .



PROV. AUT. TRENTO
DELIBERA N° 1226 DEL 28/7/2017 PROPOSTA DA ZENI LUCA
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 12 gennaio 2017, "Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'art. 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502". Prime disposizioni attuative. Direttive all'Azienda provinciale per i servizi sanitari in ordine all'assistenza aggiuntiva.
La norma rinvia ad una fase successiva tutto il recepimento dell’elenco 5 del DPCM e proroga le precedenti disposizioni in materia di prestazioni aggiuntive di assistenza protesica .
DOCUMENTO PDF
 


REGIONE BASILICATA
DELIBERA GIUNTA REGIONALE DI BASILICATA N. 600 DEL 30/6/2017
Recepimento del DPCM del 12 gennaio 2017 "Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'articolo 1, comma 7, del decreto legislativo  30.12.1992, n. 502"
La norma recepisce in un unico articolo il DPCM e rinvia attuazione disposizioni



REGIONE LOMBARDIA
D.G.R. 30 GIUGNO 2017 - N. X/6800 Approvazione delle prime disposizioni attuative del d.p.c.m. 12 gennaio 2017 «Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'articolo 1, comma 7, del d. l. 30 dicembre 1992, n. 502»(BUR n. 27 - 06 luglio 2017 )
La norma proroga DM 332/99 per dispositivi Elenco 1.  Mentre per i Dispositivi previsti negli Elenchi 2A e 2B: viene mantenuto l’attuale regime, in attesa dei tempi di predisposizione ed esiti delle gare;



REGIONE MARCHE
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE  N. 716 DEL 26/06/17 - Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri del 12.01.2017 "Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30.12.1992, n. 502". Recepimento e prime disposizioni attuative.
La norma proroga: la precedente normativa in tema di ass. protesica di cui alla DGR 176/2000 - L.R.  26/96  - atto di indirizzo e coordinamento delle aziende  UU.SS.LL.  per l'attuazione del D.M. 27.08.99 n.  332 recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell'ambito del servizio sanitario nazionale.



REGIONE EMILIA ROMAGNA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27 MARZO 2017, N. 365 I^ Provvedimento attuativo nell'ambito dell'assistenza territoriale del DPCM 12 gennaio 2017 recante "Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502"
BOLLETTINO UFFICIALE REGIONE EMILIA ROMAGNA n.94 del 07.04.2017 (Parte Seconda)
La norma applica da subito nuove disp. elenchi 2.a e 2.b



REGIONE VENETO
DGR 1303 DEL 16 AGOSTO 2017 – Modifica della DGR N. 428 Del 6-4-2017 "Decreto Del Presidente del Consiglio Dei Ministri del 12 Gennaio 2017 "Definizione e Aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza” Recepimento e prime disposizioni attuative".
La norma corregge alcuni passaggi della precedente delibera stabilendo che:  Dovranno essere erogati, fino all’entrata in vigore del decreto ministeriale di definizione delle tariffe massime degli ausili contenuti nel nuovo elenco 1 – allegato 5 del DPCM del 12.1.2017, anche quegli ausili di cui all’elenco 1 del DM 332/99 i cui codici non saranno più ricompresi in alcun elenco del nuovo nomenclatore.”  Per i dispositivi elenchi 2.A e 2.B  di nuova introduzione, nelle more dell'espletamento di eventuali gare regionali, le aziende sanitarie devono attivare le procedure pubbliche di acquisto secondo la normativa vigente in materia al fine di assicurare in tempi brevi l'erogazione di detti nuovi dispositivi agli assistiti aventi diritto; per tutti gli altri dispositivi non già oggetto di aggiudicazione di procedure pubbliche d'acquisto, nelle more della definizione delle procedure di gara regionali o aziendali previste dallo stesso DPMC 12.1.2017, e, laddove ricorre il caso, nelle more dell'entrata in vigore del decreto ministeriale di definizione delle tariffe massime degli ausili su misura, si applica l'attuale regime“.
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 428 DEL 06 APRILE 2017 Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 12 gennaio 2017 "Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'art. 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502" - recepimento e prime disposizioni attuative.
La norma applica da subito nuove disp. sugli elenchi 2.a e 2.b e sospende l’erogazione di tutti i dispositivi esclusi dall’elenco 1 (come le calzature di serie)



REGIONE UMBRIA
 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 436 SEDUTA DEL 21/04/2017 - DPCM 12 gennaio 2017 “Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all’art. 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502” - recepimento e prime disposizioni attuative.
BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE UMBRIA - Serie Generale - N. 19 DEL 10-5-2017
La norma applica da subito nuove disp. elenchi 2.a e 2.b e sospende l’erogazione di tutti i dispositivi esclusi dall’elenco 1 (come le calzature di serie)



REGIONE  TOSCANA
DELIBERA N.504 DEL 15-05-2017  - DPCM 12 gennaio 2017. Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza,di cui all'articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 502/1992. Primi indirizzi attuativi in merito alle patologie croniche e invalidanti e relative esenzioni.
La norma rinvia ad una fase successiva il recepimento di tutte le altre disposizioni tra cui quelle relative all’assistenza protesica.